L’Esperanto

 

ESPERANTOscritta

Cos’è l’Esperanto?

L’esperanto è una lingua creata nel 1887 per unire tutti i popoli affinché possano comunicare senza barriere. Attualmente lo si parla in oltre 100 Paesi nel mondo, nei 5 continenti.
L’Associazione mondiale di Esperanto (UEA), che ha sede a Rotterdam, ha iscritti in 102 nazioni.
In Italia la FEI (Federazione Esperantista Italiana), con sede in Milano, raggruppa tutte le Associazioni provinciali e locali italiane.  AET (Associazione Esperantista Trentina) ne fa parte.

La lingua internazionale.

“Lingua internazionale” è proprio questo il nome di origine dell’esperanto, il cui primo manuale è stato pubblicato a Varsavia nel 1887, per i parlanti di lingua russa. La genesi del nome “esperanto” con cui la lingua si è in seguito diffusa e affermata, deriva dallo pseudonimo adottato dal suo creatore: Doktoro Esperanto (”il dottore che spera”), in un paese in cui regnava una censura ferrea sulle pubblicazioni.

Da “L’Esperanto oggi” di Giovanna Licciardello, FEI, 2010)

 

Quando viene usato?

Molte associazioni politiche, religiose e scientifiche usano l’esperanto come lingua franca nelle loro relazioni internazionali.
Viene usato anche negli scambi internazionali tra semplici cittadini (ad esempio nel turismo, nel commercio) e nei congressi internazionali.
Vedi nella sezione EVENTI cosa succede quest’anno in Italia, in Europa e nel mondo.

Se sei interessato a questo argomento, contattaci! La nostra Associazione AET è a tua disposizione per darti tutte le informazioni.

Il nostro indirizzo è:   AET   Via Zara, 7/A – 38122 Trento
Il nostro indirizzo di posta elettronica è: info@esperanto.trento.it

 

No comments

Be the first one to leave a comment.

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.