Category Archives: Persone

Giovanni Daminelli, Lea Fabbri

In questi mesi sono venuti a mancare 2 importanti colonne dell’ Esperanto italiano

Giovanni Daminelli (1943-2019)

Di origine bergamasca, per ragioni di lavoro ha risieduto per lungo tempo a Sesto San Giovanni (MI), dove ha svolto le attività di ingegnere e professore di matematica.
Ha imparato l’esperanto nel 2000, e nel 2003 ha ottenuto il diploma di 3º grado dell’Istituto italiano di esperanto.
Nel 2008 è stato eletto presidente dell’Unione esperantista cattolica italiana (UECI). È stato redattore del suo organo ufficiale, la rivista esperantista Katolika Sento.
Nel 2012 è stato eletto sedicesimo presidente dell’Unione esperantista cattolica internazionale (IKUE), presente in 40 Paesi.
A Milano ha organizzato i corsi di esperanto di ogni livello, sia per il Circolo esperantista milanese (CEM) che per l’Università della terza età.
Vedere anche la voce relativa su Wikipedia: Giovanni_Daminelli

Lea Fabbri (1923-2019)

Lea Fabbri (1923 – 2019) titolare della cattedra di Bolzano e, più recentemente, co-titolare della Cattedra di Trento e Bolzano, ci ha lasciato il 23 febbraio 2019, un mese prima del suo 96o compleanno.

Romagnola di nascita e bolzanina di adozione ha dedicato gran parte delle sue energie all’ideale dell’esperanto già dagli anni cinquanta guidando corsi, promuovendo incontri e feste dell’amicizia internazionali, frequentando congressi nazionali e internazionali , partecipando a Feste dei Popoli di Trento, Erbè e Villafranca (Verona).

Delegata dell’unione esperantista mondiale (U.E.A) ebbe una fitta corrispondenza con samideani di tutto il mondo, prima per posta, poi col computer col quale è stata “tutor” guidando molti allievi nei corsi in rete anche, ultimamente, in casa di riposo.

La ricordiamo facendo il possibile perché il suo lavoro non vada perduto.

Anna Amorelli Gennaro

E’ venuta a mancare MARIANNA (Anna) GENNARO AMORELLI (di anni 98).

Professoressa di lettere, originaria della Sicilia, vive a Trento dal 1952, dopo una lunga carriera come insegnante, si dedica alla poesia pubblicando nel 1998 un libro di poesie dal titolo “Qualcosa dentro”. Diviene animatrice di diverse associazioni culturali tra cui la nostra Associazione Esperantista Trentina. Ha conseguito premi in diversi concorsi letterari.

Ci ha lasciato bellissime poesie, molte tradotte in esperanto con la collaborazione della nostra associazione. Verranno presto pubblicate.